Regole di Servizio



La successione dei vini a tavola




La Temperatura di Servizio dei Vini

Ogni vino ha la sua temperatura ottimale di servizio che permette di degustarlo nella maniera migliore (vedi tabella).
Una temperatura alta aumenta la sensazione del dolce mentre la bassa accentua l'astringenza e il gusto dell'amaro del vino.

Per temperatura ambiente s'intende una temperatura di 16 - 18C, in quanto ci si riferisce al passato quando le case non erano riscaldate come ai giorni nostri.

Per raffreddare un vino velocemente porre la bottiglia in un secchiello con ghiaccio, acqua e una manciata di sale grosso da cucina. Evitare assolutamente l'uso del freezer e del frigo per lunghi periodi.

Per riscaldarlo immergere la bottiglia in acqua tiepida. Non porla assolutamente di fronte al radiatore o al fuoco del caminetto

Ecco la tabella delle temperature:

ViniTemp.
Spumanti 6-8C
Bianchi e rosati secchi 8-10C
Bianchi e rosati semisecchi 10-12C
Rossi poco tannici e colorati 12-14C
Rossi mediamente tannici e colorati 14-16C
Rossi tannici e intensamente colorati16-18C
Rossi invecchiati e maturi18-20C
Da dessert10-12C
Passiti e liquorosi8-18C



Presentazione della Bottiglia e Stappatura

Presentare la bottiglia con l'etichetta sempre visibile ai vostri ospiti.

Togliere con l'ausilio del coltello l'eventuale capsula, stappare con l'apposito "cavatappi" evitando di forare tutto il tappo, pulire il collo della bottiglia e controllare la conservazione del vino annusando il tappo. Nel caso di spumanti evitare il classico "botto".

Versare nel bicchiere facendo attenzione di non coprire con la mano l'etichetta che deve sempre essere visibile, e riempire non oltre i due terzi. Nel caso di vino effervescente versare lentamente per evitare che la spuma esca dal bicchiere.